SEGRETERIA STUDENTI

L’offerta didattica dell’Università telematica Leonardo Da Vinci è articolata in un unico Manifesto degli studi, sia per i corsi che seguono l’ordinamento previsto dal Decreto Ministeriale DM 270/04, sia per i corsi che ancora adottano l’ordinamento previsto dal DM 509/09.
Il Manifesto degli Studi contiene l’offerta didattica dei corsi di studio, gli ordinamenti di riferimento, le procedure amministrative, le norme che disciplinano i requisiti e la modalità di iscrizione, l’importo delle tasse, le facilitazioni per gli studenti ed il riconoscimento dei crediti.

L’Università Telematica “Leonardo da Vinci” eroga i propri servizi esclusivamente on-line. I titoli acquisiti hanno lo stesso valore legale di quelli rilasciati dalle Università tradizionali, ai sensi del decreto interministeriale 17/04/03 (GU. N. 98 del 29.4.03).

Sono aperte le immatricolazioni: per il primo anno ai seguenti Corsi di Laurea:

Le domande di immatricolazione per i corsi di laurea non hanno una scadenza prefissata. Lo studente potrà immatricolarsi in qualsiasi momento dell’anno solare.
L’iscrizione ha validità annuale, ovvero inizia il giorno di accettazione della domanda (farà fede la data in cui si effettua il pagamento delle tasse) e termina esattamente dopo dodici mesi.

Le lezioni sono a ciclo continuo. Gli esami sono programmati, in linea di massima, nelle seguenti sessioni:

  • Giurisprudenza
    • minimo 2 appelli nella sessione invernale (periodo da gennaio a febbraio)
    • minimo 3 appelli nella sessione estiva (periodo da giugno a luglio)
    • 1 appello nella sessione autunnale (settembre)

  • Scienze dell’Educazione e della Formazione
    • dicembre-gennaio, marzo-aprile, luglio-settembre

  • Economia e management dei servizi sanitari
    • dicembre-gennaio, marzo-aprile, luglio-settembre

  • Formazione alle professioni educative
    • dicembre-gennaio, aprile, luglio-settembre

  • Scienze Psicologiche
    • dicembre-gennaio, marzo-maggio, luglio-settembre

Lo studente che si iscrive potrà iniziare, entro un massimo di cinque giorni lavorativi, la fruizione annuale dei 60 CFU. Lo studente sarà invitato a seguire il proprio piano di studio concordato, attraverso il tutor, con il coordinatore del corso di laurea.

1 – Immatricolazione

Possono immatricolarsi ai suddetti corsi coloro che siano in possesso, in base alle vigenti disposizioni di legge, di un Diploma di Scuola Media Secondaria di II° grado, ovvero di un titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo, come previsto dal D.M. 03/11/99, n° 509 e modificato dal DM n. 270 del 22-10-2004.

L’immatricolazione degli studenti con titolo di studio straniero è subordinata alle disposizioni in vigore in materia di immatricolazioni alle Università italiane del Ministero dell’Università e del Ministero degli Affari Esteri e, ove richiesto, alla Dichiarazione di valore e traduzione giurata rilasciata dall’Autorità consolare italiana presso il paese dove ha sede l’istituto rilasciante il titolo.

Prima di iniziare la procedura di immatricolazione, è necessario procedere con la registrazione al sito. Per la procedura dettagliata, consultare la Guida per la registrazione ai servizi web di Ateneo PDF.

La procedura di immatricolazione avviene esclusivamente online, mediante la compilazione della domanda di immatricolazione e il caricamento della seguente documentazione obbligatoria (pena la mancata immatricolazione):

  • Scansione di un documento di identità in corso di validità (fronte/retro)
  • Autocertificazione del diploma di maturità
  • Autocertificazione del titolo di studio richiesto per l’accesso al percorso scelto
  • Ricevuta dell’avvenuto pagamento della quota di iscrizione
  • Scansione della foto formato tessera (almeno 266×354 pixel) a colori

L’accesso alla domanda avviene a partire dal link https://unidav.esse3.cineca.it/Home.do; dal “Menu” selezionare “Login” e accedere utilizzando le credenziali di accesso ai servizi web dell’Ateneo, rilasciate al completamento della procedura di registrazione al sito. La procedura step by step è riportata nella Guida per la presentazione online della domanda di immatricolazione.

La presentazione della domanda, con l’upload della relativa documentazione richiesta, deve avvenire entro i termini di iscrizione previsti dai bandi dei singoli corsi. L’immatricolazione sarà perfezionata previa approvazione, da parte della segreteria studenti, della documentazione prodotta.



 

2 – Tasse, contributi e modalità di pagamento

Gli studenti che si iscrivono sono tenuti a versare una tassa annuale pari a € 2.200 così ripartita:

  • Tassa di iscrizione: € 1.000
  • Quota contributi per l’acquisizione di 60 CFU: € 1.200

La “quota contributi” deve essere versata limitatamente al raggiungimento dei crediti necessari per il conseguimento del titolo accademico (*)

Il pagamento della tassa annuale è suddiviso in due rate semestrali:

[A] PRIMA RATA – La Prima Rata, per ogni anno, è di € 1.100,00
Attenzione: all’atto della prima immatricolazione alla quota sopraindicata va aggiunta la somma di € 16,00 per la marca da bollo virtuale che verrà apposta sulla domanda di immatricolazione.
Questa rata dovrà essere versata all’Università Telematica Leonardo da Vinci come sotto indicato:

[B] TASSA REGIONALE – Alla prima rata va aggiunta la tassa regionale per il diritto allo studio (L. 549/95, art.3, comma 21) pari a € 140. La tassa regionale dovrà essere versata all’Università Telematica Leonardo da Vinci.

[C] SECONDA RATA – La Seconda Rata, per ogni anno, è di € 1.100,00, da versare con cadenza semestrale, all’Università Telematica Leonardo da Vinci, a partire dalla data di immatricolazione.

(*) Per coloro che beneficiano del riconoscimento crediti il numero dei crediti da acquisire è pari a
– 180 meno il numero dei CFU riconosciuti per la laurea di I livello
– 300 meno il numero dei CFU riconosciuti per la laurea Magistrale

 

Modalità di pagamento

Nella compilazione del modulo di iscrizione gli studenti possono optare per due modalità differenti di pagamento.

Pagamento tramite carta di credito dei principali circuiti e/o carta prepagata. Sono accettate le seguenti carte di credito:

  • carte di credito VISA-MASTERCARD
  • carte PAGOBANCOMAT (inserite nei WALLET Bankpass Web)
  • carte prepagate VISA ELECTRON (abilitate agli acquisti su internet)

La procedura, in questo caso, prevede un collegamento al sito della banca per l’inserimento degli estremi della carta.

Pagamento Tasse Annuali tramite Bonifico Bancario

Università Telematica Leonardo da Vinci
BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA – ABI 05387
FILIALE DI CHIETI SCALO – CAB 15501
CONTO N.: 488016
IBAN: IT74A 05387 15501 000000 488016
BIC: BPMOIT22XXX

Pagamento Tassa Regionale per il diritto allo studio tramite Bonifico Bancario (L. 549/95, art.3, comma 21) pari a € 140. La tassa regionale dovrà essere versata all’Università Telematica Leonardo da Vinci unitamente alla prima rata di ogni Anno Accademico.

Attenzione: è indispensabile specificare nella causale del versamento nome e cognome dell’immatricolato e la denominazione del corso di laurea.

Le copie delle ricevute (vedi MANIFESTO DEGLI STUDI) devono essere:

  • inviate al seguente indirizzo e-mail segreteria@unidav.it
  • inserite nella documentazione da inviare successivamente.

Nel modulo web è richiesto di inserire il numero di Riferimento d’ordine (Codice Riferimento Operazione composto da 11 cifre, necessario per la registrazione del pagamento con bonifico bancario). Se il pagamento avviene tramite la Banca Popolare dell’Emilia Romagna (lo studente effettua il bonifico dalla stessa banca dell’Università) inserire la seguente descrizione al posto del numero di Riferimento d’ordine: Pagamento tramite BPER.

3 – Riconoscimento Crediti

Lo studente che intende chiedere il riconoscimento di esami, attività formative o altre attività, deve inoltrare una richiesta di riconoscimento crediti, esclusivamente via email all’indirizzo: segreteria@unidav.it con la formale e completa autocertificazione del percorso formativo (s.s.d., cfu, data, voto, di ciascun esame sostenuto) e/o dell’esperienza lavorativa (periodo e dettaglio delle attività svolte). La richiesta va inviata esclusivamente on-line.

Questa richiesta va effettuata prima dell’immatricolazione.

Possono fare domanda di abbreviazione della durata degli studi:

  • gli studenti già in possesso di una laurea o diploma universitario conseguito presso altre Università.

Possono fare domanda di riconoscimento crediti in conformità con il Decreto 509/99, art. 5, comma 7, come modificato dal DM n. 270 del 22-10-2004, art 5, comma 7:

  • gli studenti in possesso di esperienze professionali e/o studi affini con il corso di laurea. Una Commissione avrà il compito di esaminare i curricula dei candidati ai fini della determinazione di crediti formativi attribuibili.
4 – Esami

Possono sostenere gli esami di profitto ESCLUSIVAMENTE gli studenti con la relativa posizione amministrativa COMPLETA.

Gli esami vengono registrati nel libretto on line dello studente entro 60 gg lavorativi dalla consegna dei relativi VERBALI COMPLETI presso la Segreteria Studenti.

Gli esami sono programmati, in linea di massima, nelle seguenti sessioni:

  • Giurisprudenza
    • minimo 2 appelli nella sessione invernale (periodo da gennaio febbraio)
    • minimo 3 appelli nella sessione estiva (periodo da giugno luglio)
    • 1 appello nella sessione autunnale (settembre)

 

  • Scienze dell’Educazione e della Formazione
    • dicembre-gennaio, marzo-aprile, luglio-settembre

 

  • Economia e management dei servizi sanitari
    • dicembre-gennaio, marzo-aprile, luglio-settembre

 

  • Formazione alle professioni educative
    • dicembre-gennaio, aprile, luglio-settembre

 

  • Scienze Psicologiche
    • dicembre-gennaio, marzo-maggio, luglio-settembre
5 – Richiesta di Certificati

Il 12 novembre 2011 è stata emanata la legge n. 183/2011 che, tra le altre norme, prevede anche ulteriori disposizioni in materia di semplificazione amministrativa (Art. 15 – “Norme in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive e divieto di introdurre, nel recepimento di direttive dell’Unione europea, adempimenti aggiuntivi rispetto a quelli previsti dalle direttive stesse”).

Da gennaio 2012 le amministrazioni pubbliche e i soggetti privati gestori di pubblici servizi non possono più richiedere ai cittadini le certificazioni relative a stati, qualità personali e fatti che possono essere autocertificati (ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445/2000).

La stessa norma prevede che sui certificati emessi dalla PA (compresi i certificati relativi alla carriera degli studenti) sia riportata la seguente dicitura: “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”. Il controllo di quanto dichiarato nelle autocertificazioni non avverrà più quindi richiedendo al cittadino il certificato originale, ma saranno le amministrazioni a procedere attraverso verifiche d’ufficio.

Fonti normative:

  • Decreto del Presidente della Repubblica n. 445/2000


Modalità di richiesta

Qualsiasi richiesta di certificato va inviata, per posta elettronica, al seguente indirizzo: segreteria@unidav.it

I certificati saranno rilasciati entro 10 gg. lavorativi dalla ricezione della richiesta formale, soltanto se la posizione amministrativa del richiedente è completa.

Moduli e Certificati

Ulteriori informazioni email: segreteria@unidav.it

6 – Informazioni Fiscali

L’università non può rilasciare fatture quindi, ai fini fiscali, lo studente deve:

  • conservare la ricevuta originale del bonifico bancario effettuato;
  • richiedere alla banca la fattura relativa al pagamento effettuato tramite carta di credito.
8 – Studenti stranieri

Le normative che regolano soggiorno e studi degli studenti stranieri in Italia

A seguito dell’entrata in vigore del Decreto Legislativo n° 286 del 25.7.98 (vedi art. 39) e della successiva modifica Legge 30 luglio 2002, n. 189 (vedi art. 26) e del Decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394 le disposizioni concernenti l’iscrizione alle Università Italiane di cittadini stranieri variano in base alla nazionalità, alla residenza e al titolo di scuola secondaria conseguito dal richiedente.

Le indicazioni inerenti l’iscrizione sono subordinate al rispetto delle disposizioni emanate in materia dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca: Direzione Generale per lo studente e il diritto allo studio, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e il Ministero dell’Interno.

Le disposizioni relative alle immatricolazioni del triennio 2011/2014 sono state emanate dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca con il Protocollo n° 602 del 18 maggio 2011, reperibile al seguente link: http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/testo_delle_norme.html